AVETE UNA PERSONALE VISIONE DELLA VOSTRA SALUTE, DI COME VORRESTE STARE, ESSERE, SENTIRVI?

//AVETE UNA PERSONALE VISIONE DELLA VOSTRA SALUTE, DI COME VORRESTE STARE, ESSERE, SENTIRVI?

AVETE UNA PERSONALE VISIONE DELLA VOSTRA SALUTE, DI COME VORRESTE STARE, ESSERE, SENTIRVI?

Qualunque cosa immaginiate vividamente, desideriate ardentemente, crediate sinceramente e agite per ottenerla entusiasticamente… deve inevitabilmente succedere “. Paul Meyer

Avrete probabilmente sentito parlare della creazione di visioni positive per realizzare ciò che vorremmo essere. La creazione di una visione della salute è uno strumento incredibile e gratuito da impiegare da ognuno di noi per migliorare la nostra salute e la nostra vitalità.

Quando hai a che fare con molti malati cronici, persone che stanno male da anni, capisci che possono facilmente rimanere bloccati, scoraggiati e persino senza speranza, quasi rassegnati, di fronte alla loro malattia: pensate che moti di questi pazienti pensano che ormai stare male per loro sia normale. Mi rendo conto di quanto possa essere prezioso e risolutivo creare una visione della salute. Avere la consapevolezza di come i nostri pensieri, atteggiamenti e d emozioni influenzino il nostro corpo è rigenerante e dona energia. Come fare?

 

Il nostro cervello ha una qualità intrinseca, la neuroplasticità, ovvero la capacità di sviluppare durante tutta la nostra vita nuovi nervi, vie neurali e connessioni tra queste vie. Quando impariamo qualcosa di nuovo, ad es un’attività, indipendentemente dall’età, la parte del cervello che controlla quell’attività si rafforzerà. Tuttavia, la ricerca ha dimostrato che solo pensando a quel l’attività può iniziare a cambiare il cervello! Quando un individuo visualizza un’attività come correre, suonare uno strumento o fare uno sport, i circuiti cerebrali che controllano queste attività si attivano. Questo significa che il pensiero da solo può stimolare la creazione di percorsi neurali che controllano l’attività che stiamo pensando.

L’ area della scienza chiamata fisica quantistica rivela questo processo ad un livello più profondo. I fisici quantistici hanno capito che il nostro universo è un luogo interattivo tra il mondo fisico e la mente/coscienza. Sembra che non possiamo osservare il mondo senza alterarlo in qualche modo. Ad esempio, gli esperimenti hanno dimostrato che la luce appare come un’onda di energia e rimane come un’onda libera fluttuante quando non viene osservata. Eppure, quando viene osservata, si solidifica in una particella. Se una semplice osservazione può cambiare il mondo fisico, allora abbiamo più potere sul nostro ambiente esterno di quanto ci rendiamo conto! C’è una costante interazione tra i nostri pensieri e il nostro ambiente. Ecco perché è così importante concentrare i nostri pensieri su ciò che vogliamo che sia la nostra massima espressione di salute.

Ci sono molti strumenti e tecniche che possiamo utilizzare per sperimentare questo fenomeno. Dobbiamo concentrarci su quello che vogliamo in effetti e non sul “come” arrivarci. Ciò richiede fiducia nel processo. Vi suggerisco di iniziare con qualcosa di relativamente facile da realizzare, qualcosa che vi dia piacere; man mano che si assume pratica e confidenza col metodo, si possono avere visioni più grandi e più difficile da raggiungere. E’ un processo di apprendimento che ci sembra poco naturale perché non è il modo in cui la maggior parte di noi è abituata a pensare.

 

Eccovi 5 passi per creare la vostra visione della salute:

 

  1. In primo luogo, rilassatevi e chiedetevi tranquillamente: “Che aspetto ha la salute? Stai ballando? Correndo? Sciando? Stai dimangrendo? Escursioni a piedi? Pesca in acque profonde? Stai giocando con i tuoi figli/nipoti? Quando abbiamo identificato la visione, è meglio scrivere tutto dettagliatamente, anche al computer, aggiungendo anche immagini che rappresentano ciò che vuoi: il cervello funziona al meglio con le immagini. Leggerlo quotidianamente e leggerlo ad alta voce è meglio.

 

  1. Poi chiedetevi: “Come mi sentirò quando la mia salute migliora? “Poi sentite tutte le emozioni positive associate alla vostra visione. È importantissimo evocare le emozioni positive come se la visione fosse già vostra. Questo stimola il sistema immunitario e le aree cerebrali che sostengono la nostra salute.

 

  1. Tenete queste visioni per voi stessi. Non tentate di spiegare ad altri le vostre visioni, mantenete l’energia focalizzata all’interno di voi stessi; così evitate anche commenti negativi e di scoraggiamento da parte di terzi.

 

  1. Agite! Agite a seconda delle idee, ispirazioni e ovvi inputs successivi che emergono da questo processo.

 

  1. Lasciate andare. Quando siete al lavoro lavoro, lasciate andare la vostra visione fino alla prossima volta. Fidatevi che il processo funzioni. Aspettatevi che le cose siano in moto per voi e ricordate che l’universo è un campo infinito di probabilità.
By | 2018-01-04T21:49:29+00:00 31 dicembre 2017|Blog|0 Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: