Capire i livelli ormonali nel sangue

da | Apr 20, 2021 | Menopausa e dintorni, Ormoni

La tua vita è troppo preziosa per lasciare che la menopausa la rovini!

Avere sintomi menopausali può oltremodo influenzare la tua vita in modo negativo. Non sono abbastanza le donne che parlano della loro menopausa e c’è ancora molta incertezza su ciò che la menopausa significa e su come può essere gestita.

Spero che i miei articoli vi diano le informazioni necessarie per prendere decisioni informate riguardo a qualsiasi trattamento per aiutare a trasformare la vostra menopausa in un’esperienza positiva che non abbia un impatto negativo sulla vostra vita.

Gli esami del sangue ormonali non sono sempre necessari per fare una diagnosi di perimenopausa o menopausa, ma possono essere utili anche per monitorare gli effetti della terapia ormonale sostitutiva (HRT). Io preferisco farli per avere dei valori al tempo zero, come lo chiamo io, così da poter avere un confronto in futuro alla modifica terapeutica.

 

Cosa si misura quando si fa un esame del sangue?

Il motivo più frequente per fare gli esami del sangue prima della terapia ormonale per la menopausa è quella di controllare i livelli di ormoni nel sangue. I test specifici esaminano i livelli di estradiolo (estrogeni), testosterone, DHEAS, e SHBG (sex hormone binding globulin). Opzionali LH e progesterone.

Estradiolo

Un test dell’estradiolo misura il livello di estrogeni nel corpo, ma solo nel momento in cui il sangue è stato prelevato. L’estradiolo può variare e cambiare di giorno in giorno – anche in momenti diversi della stessa giornata. Durante la perimenopausa si vedono maggiori fluttuazioni dei livelli ormonali; i livelli di estradiolo possono essere molto alti e anche molto bassi, quindi non sono un modo accurato per diagnosticare la menopausa.

SHBG

La SHBG è una proteina che si lega a certi ormoni, tra cui il testosterone e l’estradiolo, e trasporta questi ormoni nel flusso sanguigno. Pensate alla SHBG come a un taxi: gli ormoni che vengono trasportati sono i passeggeri.

Quando gli ormoni sono legati alla SHBG non sono disponibili per l’uso.

Se i tuoi livelli di SHBG sono bassi, il tuo corpo ha più ormoni sessuali liberi disponibili per l’uso. Se i tuoi livelli di SHBG sono elevati, il tuo corpo ha meno ormoni sessuali liberi a disposizione.

Testosterone

I livelli di testosterone e SHBG vengono controllati contemporaneamente e viene calcolato un rapporto tra di essi (e moltiplicato per 100) corrispondente al FAI (Free Androgen Index), che è dato in percentuale. Il punteggio FAI fornisce il dato su quanto testosterone libero disponibile (non legato) è presente nel corpo di una donna. Ritengo personalmente molto meglio la determinazione del testosterone libero.

Ormone follicolo stimolante (FSH)

I livelli di FSH sono talvolta controllati per aiutare a diagnosticare la menopausa nelle donne più giovani. L’FSH è un ormone prodotto dal cervello nell’ipofisi per stimolare le ovaie a produrre estrogeni. Di solito è alto quando una donna è menopausa. Tuttavia, i livelli di questo ormone possono fluttuare notevolmente e mentre un livello elevato di FSH può essere utile nel processo diagnostico, un livello più basso o “normale” non esclude la possibilità di essere in perimenopausa o in menopausa.

 

Diagnosticare la perimenopausa o la menopausa

La diagnosi della perimenopausa e della menopausa è di solito diagnosticata basandosi sui sintomi di una donna piuttosto che dai risultati degli esami del sangue. I livelli di ormoni nel sangue possono essere molto fuorvianti se sono normali, perché significa solo che i livelli erano normali al momento del prelievo e non riflettono le oscillazioni ormonali in altri momenti della giornata o del mese. Se una donna ha più di 45 anni, l’insieme dei suoi sintomi è sufficiente per diagnosticare la perimenopausa o la menopausa.

 

Perché è utile conoscere i livelli ormonali?

I livelli di estradiolo sono molto utili per controllare l’adeguatezza di una terapia ormonale. Non risultano essere però così accurati se la donna prende estrogeni per bocca, ma possono essere molto utili per le donne che prendono estrogeni sotto forma di creme gel o spray, per valutare se sufficiente estradiolo viene assorbito attraverso la pelle nel flusso sanguigno.

È importante avere adeguati livelli di estrogeni nel sangue per migliorare i sintomi e anche ridurre il rischio di malattie in futuro. Se i livelli di estradiolo sono troppo bassi, persiste un aumento del rischio di malattie cardiache, osteoporosi, diabete e demenza. Le giovani donne spesso hanno bisogno di avere dosi più elevate di estrogeni nella loro TOS per raggiungere livelli fisiologici e quindi efficaci di estradiolo.

Di per sé, un basso livello di testosterone libero o di FAI non significa che una donna abbia bisogno di assumere testosterone. Tuttavia, se ha sintomi suggestivi di carenza di testosterone come affaticamento, problemi di memoria, confusione mentale e senso di ottundimento, riduzione della

resistenza, dolori muscolari e articolari e libido ridotta, e ha anche bassi valori di testosterone libero o di FAI, è probabile che trarrebbe beneficio dall’assunzione di testosterone. I livelli di testosterone e SHBG dovrebbero venire eseguiti a intervalli regolari (almeno annualmente) per verificare che i livelli vengano mantenuti nella norma nelle donne in terapia con testosterone transdermico.

Quali sono i valori di riferimento?

Nella maggior parte dei casi, è bene raggiungere livelli “fisiologici”, cioè livelli simili a quelli delle donne che ancora mestruano. Generalmente, questo può significare anche in alcuni casi livelli di estradiolo anche pari a 100-150 pg/ml, ma alcune donne hanno bisogno di livelli più alti di questo per migliorare realmente i loro sintomi.

I livelli di testosterone e SHBG variano da donna a donna, ma generalmente il loro FAI dovrebbe essere inferiore al 5%.

 

Perché a volte sono necessarie dosi di estrogeni superiori a quelle usuali?

Molte donne hanno bisogno di dosi di estrogeni più elevate di quelle consigliate per il farmaco. Questo non è pericoloso; è importante per le donne avere dosaggi ormonali adeguati per migliorare i loro sintomi e proteggere la loro salute per il futuro.

Alcune donne non assorbono gli estrogeni in gel, cerotto, crema o spray così facilmente come altre, quindi potrebbero aver bisogno di una dose più elevata di estradiolo per penetrare la pelle e venire assorbita nel circolo ematico; a volte io provo a cambiare la base dell’ormone.

Altre donne metabolizzano gli ormoni a tassi diversi e quindi potrebbero aver bisogno di dosi più elevate per raggiungere gli stessi livelli.

È molto comune in medicina impiegare differenti dosaggi di farmaci e adattarle all’individuo. Questo è particolarmente vero per gli ormoni in donne diverse. Ad esempio le donne con ipotiroidismo assumono dosaggi di tiroxina diversi le une dalle altre, al fine di normalizzare i loro ormoni tiroidei: in parole povere ad ognuno va adattato il dosaggio ormonale a seconda delle necessità e quadro clinico, che può variare nel tempo anche nel medesimo individuo.

Ecco perchè misurare i livelli ormonali tramite un prelievo può essere utile per identificare il dosaggio più efficace e appropriato di TOS.

Poiché gli ormoni variano molto da un giorno all’altro, è sempre importante considerare l’intero quadro clinico, soprattutto tenendo conto di come una donna si sente e di come i suoi sintomi si modificano nel tempo, e usare queste informazioni per decidere il miglior percorso ormonale.

Categorie

Prodotti Consigliati

Amino Map EMR TEK Biogena Norsan CoccoMio
Condividi