Non vi è alcuna differenza.

Quando la soia o l’igname selvatico (dioscorea) viene trasformato in progesterone, estrogeni o testosterone, questi ormoni non hanno più alcuna somiglianza con la pianta da cui originano. È importante capire che questi ormoni non vengono estratti direttamente dalle piante: c’ è una sostanza chiamata diosgenina nella soia e nell’igname selvatico che viene estratta e poi modificata in laboratorio per creare gli ormoni. Il nostro organismo non è in grado di modificare la diosgenina e trasformarla in ormoni.

In altre parole, non è possibile assumere integratori di soia o di igname selvatico e aspettarsi che i livelli ormonali cambino. Questo può risultare confondente proprio perché la soia contiene fitoestrogeni, o estrogeni “vegetali”, che possono avere effetti simili agli estrogeni, seppur più lievi, ma questi provengono da un diverso componente della soia.

Share This