Lo dico sempre ai miei pazienti: possiamo abbassare la glicemia in modo naturale, senza pillole, né contacalorica né fame!! Basta volerlo. È facile e fattibile, sempre sotto controllo medico.

C’è qualcosa che non va se i diabetici al mondo nel 1985 erano 30 milioni e oggi sono 366 milioni. Parliamo ormai di epidemia mondiale.

 

Da dove viene lo zucchero nel sangue?

Il problema del diabetico sono gli elevati livelli di glicemia nel sangue. Da dove viene questo zucchero? Ovviamente dal cibo che mangiamo, ovvero dai carboidrati, sia in bibite (succhi di frutta, coca cola, fanta, estathe, etc) che nell’amido (pane, pasta, riso, patate). L’amido viene scisso nello stomaco in migliaia di molecole di glucosio che passano poi nel sangue. Più carboidrati mangiamo, più si alza la nostra glicemia.

 

Le linee guida nutrizionali: un paradosso incredibile

Se guardate le linee guida alimentari su cui si basano i consigli che vengono dati ai pazienti, praticamente in TUTTI I PASTI CI SONO CARBOIDRATI!! Ma è un controsenso, dato che proprio i carboidrati alzano la stessa glicemia che noi vogliamo abbassare!!!! In questo modo NON è assolutamente possibile normalizzare la propria glicemia, e men che meno, il proprio peso.

Queste linee guida sono illogiche e controproduttive, sia per la persona non diabetica, figuriamoci per il paziente diabetico. Perché persistono queste linee guida? Sia per la paura del grasso (vi ricordo che il grasso NON muove la glicemia: provate a mangiare del lardo di colonnata o 3-4 cucchiai di panna o una fiorentina e misuratevi la glicemia post-prandiale: non si muove) che per il grosso intervento dell’industria farmaceutica che non vuole che la glicemia venga abbassata da modi naturali non-farmacologici! Pensiamo che se un paziente diabetico prosegue a consumare cibi ricchi in carboidrati, è verosimile che prima o poi si renda necessaria una terapia insulinica o con altri farmaci nuovi e costosi che fruttano all’aindustria farmaceutica oltre 2000 Euro l’anno. Moltiplicate per il numero dei diabetici, che abbiamo visto essere 366 milioni: visto che cifra esorbitante ne emerge. Si tratta di marketing, non di una cospirazione, ma non dobbiamo farne parte!

 

Ma allora cosa posso mangiare, se devo evitare i cibi contenenti carboidrati?

Ad es questo:

201411106245230701054219_sbig

Ovvero mangiamo LCHF.

LCHF sta per Low Carb High Fat = meno carboidrati e più grasso

Come?? Andate qui e leggete come è semplice. I miei pazienti diabetici ne traggono enorme profitto, riducendo i farmaci, dimagrendo e guadagnandoci in salute e longevità!

www.dietdoctor.com/wp-content/uploads/2011/03/LCHF_ITALIAN.pdf

 

 

Share This