DIABETE MELLITO: storie cliniche

da | Mag 21, 2021 | Alimentazione, Carboidrati, Dieta, Metabolismo, Zucchero

Justin Nolan, affetto da DM tipo 1

Guarda la sua pagina FB Tame Type 1

Eccovi la sua storia:

“Mi chiamo Justin Nolan e sono diabetico di tipo 1 da oltre 14 anni. Mi hanno diagnosticato il diabete tipo 1 nel luglio 2005 a 10 anni. E non ho mai sentito parlare di dieta LOW CARB fino a circa 3 anni fa. Non ho mai incontrato il Dr. Bernstein, ma RD Dikeman mi ha mandato un messaggio e mi ha detto del suo lavoro, ha condiviso alcuni dei suoi video su youtube, e mi ha fatto fare clic! Sta mangiando low – carb da allora.

Appena ricevuta la diagnosi di diabete, il mio medico mi ha detto che potevo mangiare quello che volevo, purché facessi l’insulina. E così, da bambino, ho fatto esattamente questo. I risultati sono stati disastrosi. Le mie glicemie erano sulle montagne russe (da molto alte a molto basse) e ciò ha frenato la mia crescita, ho ridotto la mia memoria ed ha causato danni incalcolabili dovuti a valori di glicemia costantemente elevati.

Ho lottato fino al punto di arrendermi, fino al punto di avere pensieri suicidi e una depressione devastante. E, peggio ancora, i medici non mi hanno dato consigli utili. Ho perso ogni speranza, convinto che sarei morto prima dei 40 anni senza piedi e senza occhi. Sono caduto sempre più in disperazione, fino a quando ho scoperto il dottor Bernstein e l’approccio low-carb qualche anno fa.

Il pensiero di eliminare i carboidrati non mi aveva mai sfiorato e nessun medico me lo aveva mai detto.

Ma aveva assolutamente senso!

E, dopo aver eliminato tutto il cibo spazzatura e seguendo una rigida low-carb, a base di carne, i miei valori di glicemia sono migliorati drammaticamente, senza il minimo sforzo! Era come un miracolo. Il fardello di un destino funesto mi è stato tolto, e mi sono reso conto che in realtà posso avere valori glicemici normali e sani.

Ha cambiato la mia vita per sempre.”

 

La testimonianza di Giusy e di sua madre, affetta da diabete tipo 2

Mia madre è diabetica da ben 40anni e le è sempre stata consigliata una dieta con colazione con pane o fette biscottate, pranzo con pasta e spuntino con biscotti e cena con pane … in piccole dosi ma era essenziale mangiare sempre carboidrati … lei faceva tre insuline al giorno più tre pastiglie … è divenuta cieca per retinopatia diabetica

da tre anni a questa parte la sto seguendo personalmente e le ho tolto completamente pane, pasta, pizza biscotti, frutta, dandole solo proteine verdure, ovviamente non sto a dirvi:  tutti contro perché non era giusto, stavo sbagliando ecc …

Il risultato è che mia madre non fa più l’insulina, non prende più le pastiglie per il diabete e nemmeno quella per la pressione!

Sta benissimo per fortuna con esami e glicate perfetti: questa è la mia esperienza ma ovviamente farlo capire è ancora un enorme problema, purtroppo

 

Storia clinica: diabete tipo 2 e obesità

Karl, 56 anni

Marzo: Peso 138 kg e 1.88 M

Iperteso (Bivis e bisoprololo)

Diabetico (Metformina 1000 x 3 e Januvia)

Ipovitaminosi D, B12 e B9

iperomocisteinemia

Alimentazione: prevalentemente basata su cereali in tutte le forme

Inizio aprile: inizia alimentazione LOW CARB e si muove su base regolare

Maggio: sospeso Januvia, ridotto Metformina a 2 compresse al giorno. Ridotta terapia antipertensiva

Peso 120 kg

 

IL POTERE di cosa mangiamo

NEL DIABETE COMUNQUE ASSOLUTAMENTE

LOW CARB

Categorie

Prodotti Consigliati

Amino Map Biogena Norsan CoccoMio
Condividi