È normale con la senescenza che la funzione tiroidea si riduca e che la ghiandola si alteri strutturalmente, con la comparsa di innocue cisti o noduli, ingrossamento della ghiandola spesso dietro lo sterno.

Gli ormoni tiroidei non necessariamente decadono.

L’ipotireoidismo nell’anziano è più frequente nella donna sempre per lo stimolo autoimmune maggiore rispetto all’uomo.

Il deficit tiroideo accelera in generale i processi di invecchiamento.

Gli ormoni tiroidei aiutano a perdere peso, ad abbassare i livelli di colesterolo, a migliorare il metabolismo cerebrale e a contrastare il decadimento cognitivo.

Share This