Ma lo sapete che la pelle e il cervello e l’intestino si formano da un’unica matrice embrionale? Che sono quindi strettamente connessi tra loro?

Quando andiamo in menopausa, i fibroblasti, che sono quelle cellule che producono collagene, elastine e mucopolisaccaridi, lavorano di meno, fino al 30% in meno per il deficit estrogenico. Ne consegue che la nostra pelle diventa più sottile, che anche lo strato sottomucosale si assottiglia, le rughe diventano più evidenti. Se a ciò aggiungiamo l’effetto photoaging del sole, la formazione di microrughe si amplifica (occhio al collo che non mente mai) e il viso assume un aspetto “incartapecorito”.

 

0 Condivisioni