Assumendo proteine a sufficienza, è possibile prevenire l’ atrofia muscolare legata all’ età: muscoli forti proteggono da malattie.

Sempre più ricercatori studiano l’importanza delle proteine specialmente nell’anziano. La valutazione finale derivante da centinaia di studi è chiarissima ed inequivocabile: le persone anziane hanno bisogno di più proteine rispetto a quanto si pensava in precedenza. Con il passare del tempo, il corpo è in grado di utilizzare sempre meno latte, pesce, carne e così via con conseguenze talvolta fatali. Per mantenersi in forma gli anziani devono prestare particolare attenzione a coprire il loro fabbisogno proteico.

Niente funziona senza proteine: le proteine sono il materiale da costruzione per eccellenza nel nostro organismo: non solo per i muscoli, ma anche per i legamenti e le ossa, sono parte importante del sistema immunitario e mantengono il metabolismo attivo.

La massa muscolare si perde con l’ età: infatti anche i muscoli invecchiano ed è normale: dai 50 anni in su si perde ogni anno l’ 1-2% della loro massa. Purtroppo sempre più anziani perdono massa muscolare molto più velocemente. Poi, ogni volta che ti alzi dalla sedia, non riesci a percorrere la distanza precedente, semplicemente perché la forza si esaurisce. Un anziano su dieci che vive a casa è colpito da sarcopenia, secondo gli esperti, e quasi un cittadino su tre in casa di riposo.
Quali le cause della sarcopenia? L’alimentazione sbagliata è senz’altro una causa importante: gli anziani mangiano poche proteine, per svariati motivi: mangiano meno perchè hanno meno appetito, non spendono per comprarsi carne di buona qualità e pesce, non mangiano quasi uova perchè hanno paura del colesterolo, se perdono peso perdono massa muscolare che difficilmente riusciranno a recuperare.

Non scordiamo però l’importanza degli ormoni testosterone e ormone della crescita (GH), che diminuiscono col passare degli anni.

A ciò si aggiunga che gli anziani tendenzialmente si muovono molto meno.

Ma cosa fare per contrastare la sarcopenia? Allenare la forza muscolare e assumere sufficientemente proteine”. Entrambi questi fattori stimolano il muscolo ad accumulare massa, purtroppo in forma minore con l’avanzare dell’età.

Attenzione però: sarebbe unilaterale pensare solo alle proteine. Non scordiamo che vitamine, minerali e grassi sani contribuiscono anch’essi al mantenimento muscolare: basti pensare al ruolo chiave della vitamina D, carente nella maggior parte degli anziani. Verdura e frutta, riso e cereali integrali e ottimi oli vegetali non vanno scordati oltre alle preziose proteine.

Nei miei pazienti anziani io uso volentieri il MAP, una formulazione degli 8 aminoacidi essenziali con sequenza tipica per l’uomo, con valore biologico del 99%, il che significa che il 99% va in sintesi proteica, ovvero non vi sono scorie azotate.

Share This