Gli acidi grassi trans sono grassi killer che possono essere contenuti ovunque: dalle minestre preconfezionate, ai biscotti, ai petti di pollo impanati!

Gli acidi grassi trans si formano dalla raffinazione industriale dei grassi: oli vegetali polinsaturi vengono trasformati così in grassi solidi. Ma attenzione: gli acidi grassi trans si possono formare anche dal surriscaldamento di oli vegetali polinsaturi, come succede se si frigge o griglia. Vi sono anche acidi grassi trans naturali, contenuti perlopiù in minima quantità nel latte e nel grasso bovino: il nostro organismo è però in grado di elaborare senza problemi questa quantità di acidi grassi trans.

Gli acidi grassi trans sono acidi grassi polinsaturi: hanno però una particolare struttura chimica con una determinata disposizione molecolare, che ha conseguenze nefaste per salute. Questo è il motivo per cui in genere si dice che gli acidi grassi polinsaturi hanno effetti benefici mentre gli acidi grassi trans effetti negativi sulla salute.

La loro struttura chimica li rende, a temperatura corporea, simili ai grassi saturi, per cui il nostro corpo non li riconosce come dannosi, e quindi:

  • vengono inglobati nelle membrane cellulari, rendendole dure ed inflessibili ed alterandone la permeabilità
  • Interferiscono con il metabolismo degli acidi grassi essenziali omega-3, impedendone la trasformazione in importanti ormoni tissutali
  • Abbassano colesterolo “buono” HDL e alzano quello LDL
  • Abbassano il valore biologico del latte materno
  • Causano un basso peso dei bambini alla nascita
  • Aumentano i livelli di insulina in risposta ad elevati livelli di glicemia, causati da loro stessi
  • Riducono la risposta immunitaria
  • Diminuiscono il livello di testosterone
  • Alterano formazione e numero degli adipociti (cellule di deposito del grasso)
  • Incrementano la produzione di radicali liberi.

Più a lungo e in maggiore quantità assumete acidi grassi trans, più aumenta il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari, tumori e di indebolire il vostro sistema immunitario. Molti studi sono stati eseguiti in merito: il risultato di uno studio comparativo sull’assunzione di acidi grassi trans per 6 e per 14 anni, ha mostrato un incremento del rischio per malattie cardiovascolari dal 36 al 98%.

Share This