Tutto quello che vi hanno insegnato in merito al calo ponderale è sbagliato: non si tratta di tagliare le calorie e muoversi di più.

Sono molti a non riuscire a perdere peso, sebbene mangino poco. Vorreste dimagrire velocemente e non riuscite? E’ possibile. Ma sicuramente il dogma “mangia meno e muoviti di più” non regge nel lungo termine. Quanti di voi dopo aver perso qualche kg hanno raggiunto un plateau di peso dal quale non si sono più schiodati? Contare le calorie, fare attività fisica per ore, ignorare la fame non vi porta da nessuna parte: vi torturate e frustrate per niente! E poi lasciate perdere. IL risultato è l’epidemia di obesità che abbiamo purtroppo a livello mondiale.

Dobbiamo affrontare l’obesità consci che si tratta di un problema ormonale: dobbiamo ridurre l’attività dell’insulina, l’ormone che immagazzina il grasso; solo così riuscirete a perdere il grasso in eccesso.

Perdere peso e mantenere l’obiettivo raggiunto, mettendo a posto tutti i parametri metabolici prima “scassati” dovrebbe essere il primo approccio all’obesità, condito con una buona dose di forza di volontà.

Questa mia paziente ha perso oltre 20 kg, di cui una parte velocemente con la MAP-diet, seguita da una dieta LCHF, con la quale mantiene benissimo il peso raggiunto. In passato aveva provato molte diete. Da anni mangiava piccole quantità. Ma di cibo sbagliato.

Ottimizzazione dei valori ematici metabolici.

Benessere psico-fisico.

 

Share This