La stagione delle pesche va da metà maggio a fine settembre. Ecco perchè il loro profumo ci risveglia piacevoli ricordi dell’estate. Non c’è da meravigliarsi: una pesca fresca con il suo alto contenuto in acqua è un’ottima soluzione rinfrescante a basso impatto calorico.

Le pesche hanno un alto contenuto di vitamine, minerali e antiossudanti come betacarotene, luteina, vitamina C, complesso vitaminico B, potassio, zinco, ferro e rame.

Il betacarotene è importante per gli organi riproduttivi, per la vista, la salute del cavo orale, il metabolismo osseo e il sistema immunitario.

La luteina favorisce una buona vista e una pelle liscia.

La vitamina C è un importante antiossidante (vi libera dei dannosi radicali liberi: io consiglio ai miei pazienti di affiancare sempre vitamina E, che con la vitamina C si rigenerano a vicenda!) che vilibera e protegge da tossine e agenti inquinanti.

L’alto contenuto in fibre delle pesche ne fanno un’ottima soluzione per problemi di digestione lenta e costipazione; l’alto contenuto in acqua ne fa un frutto ideale per le calde giornate estive.

Share This