Quando invecchiamo….

Il progesterone è uno dei primi ormoni femminili a diminuire. Insieme all’HGH (ormone della crescita), il progesterone può iniziare ad ridursi già a metà della seconda decade di vita, e può diminuire velocemente negli anni a seguire velocemente.

I primi sintomi di progesterone basso includono cicli irregolari, irritabilità, ansia, disturbi del sonno e sensazione di nebbia cerebrale.

La fertilità e le mestruazioni sono in gran parte controllate dal progesterone.

Lo stress è spesso la causa di basso livello di progesterone. Quando siamo stressate, il nostro cervello riceve il messaggio che il pericolo è vicino e produce cortisolo.

L’intelligenza innata del corpo sa che i tempi di pericolo e carestia non sono i tempi migliori per concepire un bambino, quindi il nostro organismo non invia alle ovaie il messaggio di rilasciare un ovulo.

No ovulazione = no produzione di progesterone.

I segni di progesterone basso includono:

  • Sanguinamento uterino anormale. Periodi irregolari o mancati.
  • Spotting e dolore addominale durante la gravidanza.
  • Aborti frequenti.
  • Ritenzione idrica premestruale e aumento di peso.

 

PROGESTERONE: pace e serenità

Il progesterone è l’ormone della pace.

È ciò che ci mantiene sane di mente, calme e controllate.

Il progesterone agisce sui recettori GABA del cervello per produrre un effetto calmante che aiuta a dormire. Questa azione è simile a sonniferi, farmaci ansiolitici e alcol, che agiscono tutti sugli stessi recettori GABA. Solo che con il progesterone, non ci sono postumi da sbornia.

Il GABA è il principale neurotrasmettitore inibitorio nel cervello e ci protegge dalla sovrastimolazione. Quelle donne che hanno un sonno frammentato, svegliandosi tra le 2 del mattino e le 4 del mattino o scoprendo di essere più stanche quando si svegliano al mattino che quando sono andate a letto, soffrono molto probabilmente di una carenza di progesterone

PROGESTERONE E CERVELLO

Le molteplici proprietà delprogesterone sono affascinanti e sottovalutate!
Pensate che le cellule cerebrali concentrano il progesterone e il testosterone fino a livelli superiori a quelli presenti nel sangue.
Provate a immaginare recettori del progesterone nel cervello! Ovviamente le cellule cerebrali non si comporterebbero così se il progesterone e il testosterone non avessero un ruolo importante da svolgere al loro interno.
Le donne sotto terapia con il progesterone, riferiscono una maggiore capacità di concentrazione e altri miglioramenti a livello mentale

BASSI LIVELLI DI PROGESTERONE:

  • Ansia e attacchi di panico.
  • Mastopatia fibrocistica.
  • Scarsa qualità del sonno.
  • Sensazione di nebbia cerebrale.
  • Scarsa libido.
  • Pelle sottile e cadente.

…….tutti segni di bassi livelli di progesterone. Ne può conseguire anche possono un elevato livello di estrogeni (altrimenti noto come dominanza estrogenica), che può ridurre il desiderio sessuale, contribuire all’aumento di peso o causare problemi alla cistifellea. La buona notizia è che la carenza di progesterone è facile da correggere quando si sa cosa fare.

SOLUZONI IN CASO DI BASSI LIVELLI DI PROGESTERONE

Ridurre lo stress.

Lo so, sembro un disco rotto, ma lo stress incasina davvero i tuoi ormoni!

Praticare esercizi di respirazione, gratitudine, preghiera, leggere un libro, fare yoga, andare per una piacevole passeggiata, magari immersa nella natura.

Considera che la salute surrenale e il progesterone vanno mano nella mano.

Poiché il progesterone stimola il GABA, che ci calma, livelli bassi di progesterone possono causare ansia e insonnia.

L’utilizzo di un integratore liposomiale GABA può alleviare l’ansia. Da aggiungere senz’altro magnesio, vitamina D, C, complesso B, tentare con agnocasto e qualora quest’ultimo non fosse sufficiente prendere in considerazione una crema di progesterone bioidentico.

Share This