Vi consiglio tutti i tipi di olio non raffinato, perché la raffinazione li priva di importanti nutrienti, li distrugge e crea sostanze altamente dannose per la nostra salute.

PER FRIGGERE vanno benissimo tutti gli oli contenenti prevalentemente grassi saturi, perché più stabili alla cottura; non usate grassi polinsaturi per la frittura. Vi consiglio pertanto per la cucina calda, in altre parole per friggere:

  • olio di cocco, (grassi saturi vegetali) **
  • burro (grassi saturi animali)
  • burro chiarificato
  • lardo
  • olio di palma non raffinato (grassi saturi vegetali).

**GL. Hopper et al, Reduced or modified dietary fat for preventing cardiovascular disease, in “Cochrane Database Syst Rev”, 7, 6 Juli 2001, cd 002137

L’OLIO DI OLIVA EXTRAVERGINE,

un olio contenente circa il 73% di acido oleico, un grasso monoinsaturo, è ideale per la cucina fredda, quindi aggiunto a freddo alle pietanze, per il soffritto, ma non per friggere. Ricordo che vi è un tipo di olio di girasole spremuto a freddo contenente oltre l’80% di acido oleico, che ha quindi le medesime caratteristiche dell’olio di oliva.

Abituatevi a leggere l’etichetta dell’olio che comperate. Come una buona bottiglia di vino anche un buon olio di oliva non può costare pochi Euro.

PER LA CUCINA A FREDDO POTETE USARE:

  • olio di semi di lino (la più ricca fonte vegetale di omega 3, che compare però solo sotto forma di acido alfa-linolenico, che può essere convertita in omega 3 solo nel 5%. Ciò vale oer tutte le fonti vegetali di omega 3.)

  • olio di noci

  • olio di macadamia

  • olio di sesamo

  • olio di canapa (miscela ideale di omega 3/omega 6 e vitamina E)

  • olio di avocado

COSA EVITARE ASSOLUTAMENTE?

Tutti gli oli vegetali, idrogenati, parzialmente idrogenati, raffinati o derivati da legumi o cereali. Sono tutti privi di sostanze nutritive e dannosi per la nostra salute, contengono grosse quantità di acidi grassi polinsaturi e omega 6, portando ad un rapporto omega6:omega 3 del tutto inadeguato. Quindi evitate:

  • olio di arachidi
  • olio di soia
  • olio di cardo
  • olio di colza
  • olio di semi di girasole (tranne quello ad elevato contenuto di acido oleico)
  • olio di cartamo
  • olio di mais
  • margarina.
Share This